Flaminia Cruciani

Archeologa poetessa

Romana, si ė laureata in “Archeologia e storia dell’arte del Vicino Oriente antico” e ha poi conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in “Archeologia Orientale”. Si è poi specializzata con un Master in “Architettura per l’Archeologia – Archeologia per l’Architettura” per la valorizzazione del patrimonio culturale. Per lunghi anni è stata un membro della “Missione archeologica italiana a Ebla” in Siria diretta da Paolo Matthiae. Ha poi conseguito una seconda laurea in “Storia dell’arte”. Presso “Sapienza Università di Roma” tiene annualmente corsi sul rapporto tra l’iconografia e il testo nella tradizione mesopotamica. Attraverso lo studio dell’Ipnosi Dinamica, della Comunicazione Analogica non Verbale e della Filosofia Analogica, si è specializzata, inoltre, in Discipline Analogiche, conseguendo il titolo di Analogista; pratica quindi una professione di aiuto per la lettura e la decodifica delle dinamiche emozionali profonde. Ha inventato il “Noli me tangere®”, uno strumento di aiuto fondato sul potere evocativo delle immagini. Nel 2008 ha pubblicato Sorso di Notte Potabile, ed. LietoColle. Del 2008 è Dentro, ed. Pulcinoelefante. Nel 2013 ha pubblicato Frammenti, ed. Pulcinoelefante e nel 2015 Lapidarium, ed. Puntoacapo, con la prefazione di Tomaso Kemeny. Semiotica del male è uscito nel 2016 con l’editore Campanotto. Suoi testi letterari sono stati tradotti in spagnolo, rumeno, coreano e inglese e sono presenti in numerose antologie italiane e straniere. È stata selezionata fra i giovani poeti italiani contemporanei per il Bombardeo de Poemas sobre Milán, opera del collettivo cileno Casagrande. Ha collaborato con la rivista “Qui Libri” e collabora con diverse testate giornalistiche. È tra i fondatori e gli ideatori del Grand Tour Poetico e di Poetry and Discovery.

Share This

Iscriviti alla mailing list

 Per restare informarto sulle prossime attività in programma

Presto vi arriverà una mail per confermare l'iscrizione alla mailing list